28 Giugno 2022

Inaugurato un parco tematico sensoriale al Museo archeologico Nazionale di Adria

Appassionarsi all'archeologia giocando. É quanto possono fare i bambini di Adria che hanno a disposizione una nuova area giochi sensoriali a tema archeologico.

Giocando, i bambini prendono confidenza con bighe e carri celtici, con strade ed anfiteatri romani e con la grande nave Onenaria Romana che trasportava le anfore. Sono infatti questi alcuni dei temi che caratterizzano gli “archeogiochi”, posizionati nel giardino del Museo Archeologico di Adria.


Guarda il video


I percorsi sensoriali fabbricati ed installati da Legnolandia nel giardino del Museo Archeologico di Adria sono giochi tattili, di fantasia, di equilibrio, di abilità ed olfattivi. Sono quindi anche adatti a bambini con disabilità. E sono giochi realizzati in legno solidale proveniente dai boschi abbattuti dalla Tempesta Vaia del 2018.

La direttrice Alberta Facchi: “Gli archeogiochi sono giochi nel parco nazionale del museo archeologico di Adria. Si sono ideati e progettati dalla direzione del museo, e dall’Architetto Francesca Barone. C’è stato subito un’unione tra archeologia e gioco, fin dai primi vagiti di questo progetto. Sono stati realizzati da Legnolandia, con un legname della foresta di Vaia. Quindi tutti i giochi, oltre ad avere un carattere archeologico, hanno anche un carattere di accessibilità, di inclusività, e di sostenibilità”.

Daniele Ferrara, Direttore Polo Museale del Veneto: “L’offerta del museo si arricchisce con questi giochi che vogliono introdurre per gradi i più piccoli alla conoscenza della loro storia, del loro territorio, così ampio e ricco, in una città che ha dato il nome al mare Adriatico”.

Omar Barbierato, Sindaco di Adria: “In questa giornata s’inaugura uno strumento bellissimo, attraverso un progetto INTERREG Italia-Croazia Parco del Delta, che permette di avere delle infrastrutture, che in questo caso sono giochi per bambini, che permettono alle famiglie di vivere il museo. Il museo e non solo le sue sale espositive, ma anche il suo parco e i suoi giochi, sono uno strumento di crescita della nostra città e i primi fruitori devono essere proprio i cittadini di Adria, i bambini e le famiglie.

Moreno Gasparini, Presidente Parco del Delta del Po Veneto: “Progetto interessantissimo che va a coniugare il rapporto tra i bambini, i giovani e i giovanissimi, e l’arte e la cultura. Dentro questo spazio aperto del museo di Adria si sono collocate delle opere in legno che vanno a recuperare il progetto Vaia per il recupero del legno perso e soprattutto un transito verso la cultura, la conoscenza e l’archeologia”.


FOTO PARCO MUSEO ADRIA 2022

Scopri i nuovi percorsi sensoriali

Chiedi una consulenza gratuita per realizzare un parco a tema